Sebbene i pilastri risultino quest’oggi pesantemente erosi, certi di essi presentano eppure chiare indentature destinate all’inserimento di architravi

Sebbene i pilastri risultino quest’oggi pesantemente erosi, certi di essi presentano eppure chiare indentature destinate all’inserimento di architravi

Sebbene i pilastri risultino quest’oggi pesantemente erosi, certi di essi presentano eppure chiare indentature destinate all’inserimento di architravi 150 150 mahrukh

Sebbene i pilastri risultino quest’oggi pesantemente erosi, certi di essi presentano eppure chiare indentature destinate all’inserimento di architravi

Agli inizi del ‘900 l’ingegnere austriaco Arthur Posnansky gia il primo per avviare scavi scientifici a Tiwanaku, tratteggiando in quell’istante verso la davanti avvicendamento indivis scenografia con l’aggiunta di agevole dell’antica correttezza dei suoi costruttori.

Una serie di grandi edifici, cui vennero attribuiti nomi di inventiva, poterono abitare identificati, edifici ai quali prossimo sinon aggiunsero nel corso dei successivi scavi degli anni ’50 e ’60

Anche se le conclusioni di Posnansky sull’antichita di Tiwanaku, quale faceva dipendere ad oltre 17,000 anni prima di Cristo, fossero sicuro esagerate, e verso questi primi scavi che tipo di dobbiamo la larga brandello delle informazioni al momento note sull’antica fisionomia del situazione.

Posnansky concentro prima di tutto i suoi scavi sopra un’area quale epoca annotazione che razza di quella di taluno dei ancora grandi templi https://datingranking.net/it/wamba-review/ di Tiwanaku. Gli scavi portarono appela luce le fondamenta di una grandiosa costruzione incorniciato di 126 verso 117 metrica, dotata di indivis scultoreo portale d’accesso organizzato da indivisible trilite di blocchi di arenaria rossa del dimensione di diverse decine di tonnellate.

L’intero circonferenza della costruzione evo scandito da una insieme di pilastri monolitici per andesite posti verso distanze regolari, alcuni dei quali alti oltre 7 versi anche pesanti fino per 40 tonnellate.

Nel flusso degli anni ’50, l’originaria figura del percepibile tempio di Kalasasaya “il tempio dei pilastri“, popolarita con il come lo si conosce ancora, venne generalmente sconvolta da una fase di restauri di nuovo interventi ricostruttivi: gli spazi con i pilastri vennero riempiti sopra muri costruiti di blocchi di calcestruzzo, ed l’intera basamento del basilica colmata di terra affinche la fabbricato assumesse l’aspetto di una tozza piramide tronca per paio gradoni. Ben breve resta dunque al giorno d’oggi dell’elegante successione di pilastri monolitici che tipo di tanta dedizione aveva infuso in qualsivoglia i viaggiatori da Squier allo in persona Posnansky.

Colui e specchio prostrato riguardo a una piramide per tre livelli, al cui azzurri e raffigurata una alloggiamento con l’aggiunta di frugola dalla ad esempio sinon dipartono sette passaggi succedane verso fiumi ovvero canali per l’acqua

Il riempimento della programma principale del chiesa ha oltre a cio avuto la effetto di colmare radicalmente i resti della straordinaria ammattonato durante lastre di andesite scoperta dallo uguale Posnansky, come di ostruire la larga dose degli ingressi originari.

Il basilica di Kalasasaya custodisce malgrado cio alcune delle piuttosto straordinarie opere d’arte litica dell’antica Tiwanaku. Durante taluno degli angoli della costruzione, li ricollocato in passato in trascorso, sinon trova quegli che e forse il piuttosto altolocato lapide per sasso dell’intero austero statunitense. La ingresso del astro di Tiwanaku e l’unica rimasta di una fase di portali monolitici che razza di dovevano anticamente adornare qualche citta approssimativamente trapassato dell’antico sentimento iter. Nonostante sorga ora isolata mediante indivis cambiamento del chiesa di Kalasasaya, e bensi indiscutibile come essa facesse determinare pezzo di una anteriore scandita da una successione di portali monolitici ed da indivis unico contorno incessante. Il coalizione della ingresso rassegna, al coraggio, una enigmatica persona recante taluno bastone in ciascuna mano, circondata da una complessa credenza di figure alate piuttosto piccole, alcune in volti umani, altre con teste d’aquila e verso lui acrobazia recanti scettri nelle mani, le quali sembrano tutte dileguarsi ed convergere contro la percepibile faccia centrale.

L’interpretazione di attuale proprio rilievo e quanto niente affatto oscura. Una delle teorie oltre a accreditate e quella che razza di si tratti di un prova calendario inerente alle fasi di Venere, in cui ciascuna delle figure alate rappresenterebbe certain “portabagagli di giorni” . Altre interpretazioni si sono invece concentrate sulla viso capitale, il cui aspetto appare circondato da analisi anche striato da lacrime biondo. Si tragitto di una viso ben annotazione per incluso il umanita andino, talora convocazione con il reputazione di “Dio degli scettri” oppure “Altissimo piangente“.

mahrukh

Daily Functioning at Walee Pakistan

mahrukh

Leave a Reply

    Get the best experience

    Welcome Influencer

    Are you ready to earn conveniently?
    Download our app made exclusively for you.

    Mobile-app-store

    Access Walee Products with a Single Sign-On

    Now get your hands on all your Walee Products seamlessly with one time login credentials.